Cipolle di Cannara

A Cannara, piccolo paese situato nella parte meridionale della valle Umbra, viene coltivato uno fra i prodotti tipici più importanti e caratteristici del territorio.

Le origini della coltivazione della cipolla sono antiche e lo sviluppo è dovuto alla conformazione del terreno, ricco d’acqua e di potassio, quest’ultimo importante per la crescita dei bulbi, particolarmente argilloso, e la limitata presenza di sostanze organiche indispensabile per ottenere un prodotto particolarmente conservabile.

Coltivazione

La semina viene effettuata durante il mese di Febbraio, in seguito alla concimazione ed aratura del terreno effettuata nel mese di Agosto; vengono utilizzate le seminatrici, che distribuiscono i semi in file in modo da distanziare la semente della cipolla.

In seguito, quando le piantine hanno raggiunto l’altezza fra i 5 e 10 cm, viene effettuata la pulizia dalle erbe infestanti, la sarchiatura, operazione che avviene manualmente con una piccola zappa.

Importante è l’irrigazione, preferibilmente la sera, in particolare nel periodo estivo, comunque in assenza di piogge.

La raccolta viene effettuata fra le ultime settimane di Luglio ed il mese di Agosto, è un’attività svolta manualmente per garantire sia l’integrità del bulbo sia per evitarne il distacco dal fusto; vengono legate in mazzi con spago o giunco, e distese su terreno asciutto sistemandole in modo che i raggi del sole colpiscano solo le foglie e non le cipolle, questa fase, che dura circa 15 giorni, è molto importante perchè serve al completamento della maturazione e all’eliminazione dei residui di acqua nello stelo, che favorirebbe il germogliare della pianta.

Quando le foglie sono essiccate i mazzi vengono appesi e custoditi in luoghi con poca luce, con ventilazione ed asciutti, al fine di rallentare la germogliazione e mantenere le qualità organolettiche del prodotto.

Le cipolle vengono infine preparate in sacchetti o cassette, oppure sfruttando il fusto oramai essiccato vengono assemblate in trecce, quest’ultimo metodo favorisce la conservazione del prodotto in ambito domestico.


Le Qualità

Le varietà di cipolle coltivale nel territorio di Cannara sono diverse fra loro, ma hanno alcune particolari caratteristiche in comune, un sapore dolce indistinguibile, sono estremamente digeribili e sono molto morbide.

La Cipolla Borrettana

si presenta con il bulbo appiattito e di colore giallo paglierino, è consigliata per essere utilizzata al forno.

La Cipolla Rossa

si presenta con il bulbo di forma sferica schiacciato nella parte superiore e di colore rosso intenso, è consigliata per essere utilizzata nelle insalate, ma può essere consumata anche cruda.

La Cipolla Dorata

si presenta con il bulbo a forma di trottola con la parte superiore appiattita e di colore dorato. È consigliata per essere utilizzata in zuppe e sughi.


Fonte: Umbria la strada dell’Olio