Zafferano di Città della Pieve

Le prime notizie relative alla produzione ed al commercio dello zafferano nella zona di Città della Pieve risalgono al XIII secolo, ed era legata all’utilizzo dei pigmenti ricavabili dalla pianta, che venivano impiegati nella tintura dei tessuti e filati di cui la cittadina era un grande centro di produzione. La reintroduzione della coltura si deve all’agronomo Alberto Viganò, che alla fine degli […]

Continua a leggere

Patata Rossa di Colfiorito

Le origini della coltivazione nell’altipiano di Colfiorito risalgono alla fine del XVIII secolo, si suppone durante il passaggio delle truppe napoleoniche, mentre la qualità dalla buccia rossa, la Désiré olandese, è stata introdotta in Umbria negli anni ’60 circa, ambientandosi perfettamente al terreno dell’altopiano umbro e alle basse temperature dello stesso. È un prodotto estremamente versatile in cucina, ed è fra […]

Continua a leggere

Lenticchia di Castelluccio

Anche chiamata Lénta, è un legume di origini antiche ed è il prodotto rappresentativo di Castelluccio di Norcia. Viene coltivata ad un’altezza di circa 1.500 metri sugli altipiani carsici di Castelluccio sui Monti Sibillini. Il luogo, oltre ad essere di particolare bellezza paesaggistica, contribuisce decisamente alla coltivazione, è una vallata con un terreno ricco di sostanze organiche, costituitasi in seguito […]

Continua a leggere

Cipolle di Cannara

A Cannara, piccolo paese situato nella parte meridionale della valle Umbra, viene coltivato uno fra i prodotti tipici più importanti e caratteristici del territorio. Le origini della coltivazione della cipolla sono antiche e lo sviluppo è dovuto alla conformazione del terreno, ricco d’acqua e di potassio, quest’ultimo importante per la crescita dei bulbi, particolarmente argilloso, e la limitata presenza di […]

Continua a leggere

Sedano Nero di Trevi

Il Sedano Nero di Trevi è una particolare cultivar tipica della zona compresa tra il fiume Clitunno e la frazione di Borgo Trevi, si tratta di una zona molto limitata e particolarmente fertile date le caratteristiche del terreno umido e argilloso. Il termine Nero si attribuisce perchè, senza una particolare tecnica di coltivazione, il prodotto risulterebbe molto scuro. La Coltivazione […]

Continua a leggere